Salta direttamente ai contenuti

La Cattedrale all'esterno

PDF Stampa E-mail
Home arrowAvvicinamento arrowLa Cattedrale all'esterno

Scegliamo di avvicinare lo spazio sacro della Cattedrale dedicata a Santa Maria Nuova, rispettandone gli orientamenti naturali. La pianta a forma di croce latina e la direzione dell'abside centrale verso Est, offrono evidente priorità alla piazza principale, porticata, collocata sul lato ovest.

La Porta bronzea di Bonanno vede il passaggio, verso il Tempio di Dio, da parte del Re, che procede a capo del suo Popolo, coadiuvato dalla comunità monastica residente. In asse con tale entrata solenne, si svilupperanno le percezioni estetiche e religiose di chi partecipa alla sacra Liturgia, vissuta con Maria Madre di Dio, alla luce del Cristo 'pantocrator'.
Il Re poteva fruire di alcuni speciali privilegi: aveva accesso diretto al Presbiterio, partendo dal contiguo Palazzo reale. I funzionari della sua 'corte regale', a loro volta, entravano a metà della navata centrale attraverso la porta di Barisano.
Procedendo verso la zona triabsidale esterna, il visitatore ha modo di ammirare la mirabile intersezione di soluzioni artistiche tipiche del mondo normanno e tipiche del mondo arabo.
Giungiamo finalmente alla zona abitata e gestita dai monaci cavensi. Condotti dall'azione pastorale e paterna dell'Abate-Arcivescovo, entravano nella Casa di Dio, passando attraverso il Chiostro.